domenica 8 luglio 2007

Corleone, un parco-giochi inagibile!

Lettera aperta di Salvatore Saporito

Egregio sig. Sindaco,
Le scrivo questa lettera aperta per farLe presente una situazione che Lei dovrebbe conoscere meglio di me, e della quale mi auguro prenderà al più presto i dovuti provvedimenti.
Mi riferisco al parco giochi presente all’interno della villa comunale, dove ogni giorno tantissimi bambini passano il loro tempo divertendosi insieme.
Da comune cittadino, che spera che la propria città offra servizi e spazi collettivi degni del terzo millennio Le dico subito che non ho mai visto uno spazio pubblico destinato al divertimento dei bambini così degradato e per di più pieno di rischi per la loro incolumità fisica. Ieri, trovandomi lì con mia figlia, ho notato il massimo dell’incuria e dell’abbandono: giostre a pezzi, con ferri arrugginiti, e lamiere taglienti senza nessun rivestimento; tappetini di gomma pieni di fori; viti e chiodi arrugginiti fuoriuscenti dalla staccionata di legno divelta in più punti; cestini della spazzatura stracolmi di rifiuti; immondizie sparse ovunque.
Da cittadino corleonese non posso che vergognarmi di vivere in una città come questa.
Da tecnico, Le dico sembra ombra di dubbio che è uno spazio assolutamente INAGIBILE.
Da padre Le grido che è assolutamente da IRRESPONSABILI tenere aperto un luogo come questo per i nostri figli.
La mia non vuole essere speculazione politica, non siamo nel clima né nel momento adatto, ma vuole essere semplicemente la spontanea denuncia di un cittadino che indignato per quello che ha visto, chiede a chi amministra la propria città di vigilare affinché i servizi ed il decoro urbano siano rispettosi di chi vi abita e vi vive quotidianamente.
Pertanto, Le chiedo sig. Sindaco di CHIUDERE immediatamente il parco giochi, poiché è un luogo che secondo la normativa vigente è INAGIBILE, e di attivarsi da subito attraverso gli uffici tecnici comunali, o mediante l’ufficio di Igiene Pubblica, per provvedere nel minor tempo possibile ad eseguire gli opportuni lavori onde rendere agibile uno spazio così importante per la nostra collettività.
Cordialmente.
arch.saporito@neomedia.it
8 luglio 2007
FOTO. Un angolo del parco-giochi...

10 commenti:

marco ha detto...

Condivido la Sua preoccupazione...ma scriva un'istanza anche al Comune non è detto che L'amministrazione legga Citta Nuove

Maurizio ha detto...

Noto con interesse che "l'anonimo romano" interviene anche sulle problematiche del parco giochi di Corleone. Perchè non scrive lei l'istanza al Comune di Corleone? Ops... mi scusi, dimenticavo, lei è un anonimo...povera Italia!!
Maurizio Nicastro

marco ha detto...

Direttore , come Lei ha notato avevo tolto i miei commenti dal Blog ...ma adesso non posso tacere...i miei dati sono sul sever di google dove sono registrato quindi non sono un anonimo ...e vorrei dire a questo Zorro che può fare l'ideologo con chi crede ma non con me

Maurizio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maurizio ha detto...

Peccato che non vuole svelare la sua identità ai lettori di Città Nuove, al di là della sua registrazione sul server. Se bisogna confrontarsi su qualsiasi problematica locale io preferisco sapere con chi sto parlando.
Cordiali saluti a Marco registrato sul server di Google
Maurizio Nicastro

Maurizio ha detto...

Il mare confonde le onde
i pensieri
i velieri
la mente ti mente improvvisamente
e le strade che c'erano ieri
non sono più niente

(Oceano Mare - Alessandro Baricco)

M.N.

DINO PATERNOSTRO ha detto...

Scusate se m'intrometto, ma volevo ricordare a tutti una massima orientale: "Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito che la indica". Fuor di metafora, piuttosto che continuare a "duettare", non credete che sia meglio provare a guardare alla sostanza del problema? Cioè, al parco-giochi inagibile? E allora perchè non ci adoperiamo tutti per sollecitare il comune a renderlo agibile? Da parte mia, presenterò un'interrogazione consiliare.
Saluti a tutti
Dino Paternostro

Maurizio ha detto...

Sono pronto a scrivere un'istanza all'amministrazione, firmata possibilmente non solo da me, ma anche da altri cittadini che condividono tale preoccupazione.Arch. Saporito condivide? E perchè no!! c'è spazio anche per Marco Roma residente nell'Olimpo virtuale
By Robin Hood senza carisma.

luigi ha detto...

solo oggi, collegandomi su città nuove, mi sono accorto di essermi perso una singolar tenzone fra tale robin hood ed abitante di uno pseudo olimpo virtuale.
Essendo entrambi d'accordo sulla inagibilità del parco giochi di Corleone, come mai questo astio????
c'è forse qualcos'altro che bolle in pentola?????

Maurizio ha detto...

Caro Luigi il tutto è iniziato da un articolo che l'Avv. Midulla ha scritto sul CIDMA (più CIDMA per tutti). Comunque il mio nome è MAurizio Nicastro, l'epiteto Di Robin hood mi è stato donato dallo sconosciuto autore MArco Roma. Saluti...