sabato 17 novembre 2007

Gli sprechi del Cidma gestito da Nicolosi

Che per il Cidma ci sia in atto una bega politica è inutile negarlo. Che a volere la creazione del Cidma a Corleone per fare antimafia e per far conoscere la storia negativa della mafia a livello internazionale sono stati promotori Nicolosi e Iannazzo è evidente a tutti. Che però l'ex Sindaco Nicolosi ha trasformato il Cidma in un luogo di potere dovrebbe essere noto a tutti e in particolar modo al Direttore Dino Paternostro che adesso spreca tutte le sue energie per mettere in risalto positivamente l'operato dell'ex Sindaco. E' sensato ed opportuno così come ha fatto Nicolosi sperperare circa un milione di Euro di finanziamenti ricevuti dalla Stato per altri scopi (vedi Statuto) per organizzare festicciole di vario tipo fra cui per ultima la grande abbuffata sotto la campagna elettorale per pochi corleonesi in quel di Ficuzza? Non sarebbe stato più saggio investire tutti questi soldi per comprare un immobile da mettere a disposizione dei tantissimi giovani del territorio corleonese e dei numerosi visitatori che ogni giorno si recano nella nostra cittadina per conoscere e studiare il perverso mondo della mafia che ha contributo a far conoscere negativamente il nome della città di Corleone in tutto il mondo? Con questi soldi potevamo anche permetterci di attrezzare una sala multimediale con diverse postazioni internet e con studiosi che potevano spiegare ai giovani come far antimafia......... Non capisco poi come fanno i giovani come Serena ad accontentari di così poco e di spettacoli e kermesse che durano poche ore e che nulla hanno a che fare con la vera antimafia...... Qualcuno dice che Corleone non offre nulla ma i nostri giovani cosa fanno per renderla diversa..... forse passano il loro tempo facendo atti di vandalismo e sporcando a non più non posso come ad es. all'interno della Villa Comunale. Svegliatevi ragazzi e siate propositivi perchè l'antimafia siete voi.......... e prendete atto che anche con pochi soldi si possono organizzare spettacoli e kermesse interessanti......
REX
17 novembre 2007

Caro signore, io sono un giovane e le assicuro che i giovani di Corleone non passano il tempo a compiere atti di vandalismo, certo ci sarà qualcuno che lo farà pure ma certamente non può generalizzare perchè altrimenti ci offende tutti anche coloro che all'interno della villa comunale ci vanno a passeggiare o a fare una chiaccherata con gli amici, osservando rigorosamente le leggi. I vostri giovani sono ben volenterosi e abbastanza preparati. La responsabilità delle cose che vanno male a corleone (e non solo) non è dei giovani, ma della gente che fa politica. Non cerchate di dare la colpa ai giovani ma cerchiamo, invece di creare inutili polemiche sfrattando il CIDMA, di cominciare a fare la legalità in prima persona, giornalmente, essendo di esempio ai vostri giovani. Cominciamo col dare alle persone che realmente meritano dopo anni di studi e sacrificie e non di premiare coloro che stanno attorno a questo o quel politico(così si comincia a fare legalità). Guardiamoci in faccia e non cerchiamo di buttare la colpa su coloro che proprio non ne hanno.
Anonimo

17 novembre 2007

1 commento:

marco ha detto...

Quando a Corleone venne il Presidente della Repubblica ad inagurare il CIDMA, nessuno ancora sapeva cosa era questo Centro Internzionale delle mafie e Antimafie, qualcuno commentava superficialmente che erano soldi già persi un'altra trovata dell'allora Sindaco Cipriani , e a quei tempi l'attività non troppo pubblicizzata del CIDMA non faceva gola a nessuno, e nessuno se ne interessava.
Con l'elezione di Nicolosi e grazie alle sue capacità organizzative anche il CIDMA riusci a conquistare le pagine dei giornali ottenendo i meriti per la riuscita di una grande festa la cui durata è compresa in poche ore, e nemmeno quella della riuscita di un bel Musical , ma bensi il risultato dei riflettori sulla nostra Città. Grazie alle feste al musical alle notti bianche ai convegni alle inagurazioni delle sale di S.Ludovico, alla presentazione di libri e saggi si sono accesi su Corleone dei riflettori positivi che da un sito all'altro e dalle antenne delle varie televisioni presenti sempre nelle piazze del nostro paese hanno fatto vedere al mondo intero una nuova Corleone.Una Corleone che ha voglia di cambiare una Corleone che non è e non deve essere citata solo per la mafia . Il far vedere l'altra faccia della medaglia già si puo chiamare anche Antimafia .. o no?
E' sempre facile criticare e dire che con i soldi spesi si poteva fare qquesto o quello ma non certamente si poteva investire i fondi di una struttura privata come il CIDMA su beni di proprietà del comune.
Se oggi abbiamo tanti visitatori questo merito è anche del CIDMA visto che ad oggi è l'unico luogo dove i turisti vanno e trovano una guida che li accoglie parlando la stessa lingua.
I locali del CIDMA sono gia dotati di diverse postazioni internet che possono essere destinati a studi o ricerche e i locali (se restano ) possono essere destinati a tutte le iniziative valide che si possono proporre.
Certo al centro multimediale sarebbe stato piu comodo e piu libero ma non avremmo piu avuto la disponibilità dei "festini" che ogni sabato con l'appoggio dell'attuale amministrazione vi si organizzano e dove i ritmi sfrenati ed altro fanno si che con pochi soldi si organizzino Kermesse e spettacoli. ( un giorno si dovranno trovare i soldi per ripristinare bagni e pareti ed impianti dell'ex Centro Multimediale" oggi discopub con prenotazioni annuali.
Marco