giovedì 9 agosto 2007

Buccinasco (Mi). Un bar confiscato alla 'ndrangheta doveva diventare pizzeria sociale, ma il sindaco ha cambiato idea...

Loris Cereda: "Il locale di via Bramante? Deve fare gli interessi della città e dei cittadini. Alcune ipotesi sono già allo studio. Associare la creazione di una pizzeria alla lotta alla mafia è così ridicolo che non merita commenti”. Ma infuriano le polemiche con "Libera"

Buccinasco (9 agosto 2007) – Un consultorio familiare, un laboratorio artigianale, una sede per le associazioni presenti sul territorio o una struttura medica: sono queste le ipotesi per l’ex locale di via Bramante 14, sequestrato dallo Stato e attribuito al Comune di Buccinasco.
Lo ha anticipato oggi il sindaco, Loris Cereda. “La volonta’ –conferma- di usare questo immobile in modo alternativo e’ gia’ stata adottata. Alcuni progetti sono gia’ in fase avanzata di studio”. Ora occorre scegliere quello più adeguato alle esigenze.
“Associare -aggiunge- la creazione di una pizzeria alla lotta alla mafia e’ così ridicolo che non merita commenti. Anche definire Buccinasco come una zona ancora soggetta al clan dei calabresi e’ una fesseria evidente; basta ricordare che a Buccinasco la gente viene a comperare casa pagandola 4mila euro al metro quadrato”.
“La mia amministrazione –prosegue il primo cittadino- sta studiando con serieta’ e senza paraocchi ideologici ne’ fantasie di inesistenti velleita’ il modo più adeguato per utilizzare questo immobile, nell’interesse della citta’ e dei suoi cittadini”.
Naturalmente, “la Prefettura e’ da me costantemente informata ad ogni passo, quindi il signor Frigerio puo’ evitare di perdere tempo a chiedere l’intervento del prefetto”.

1 commento:

Alessio ha detto...

“Associare -aggiunge- la creazione di una pizzeria alla lotta alla mafia e’ così ridicolo che non merita commenti. Anche definire Buccinasco come una zona ancora soggetta al clan dei calabresi e’ una fesseria evidente; basta ricordare che a Buccinasco la gente viene a comperare casa pagandola 4mila euro al metro quadrato”

NON HO PAROLE...VERAMENTE...

erano anni che non sentivo un pensiero, di un esponente politico, così carico di ignoranza...ma dove vive questo Cereda? a Ceredilandia???

http://www.buccinasco.net/legal-mente/default.asp?Display=13

ma è informato o fa il finto tonto?