giovedì 9 agosto 2007

Corleone, la Cgil chiede il rispetto dei tempi per il pagamento dei salari agli operai della Ciclat

Ecco il testo della lettera inviata all'Ato-Belice Ambiente, alla Sicula Ciclat e al sindaco di Corleone:
"Questa Organizzazione sindacale deve, purtroppo, rilevare che l’accordo dello scorso 26 giugno è stato finora rispettato con molta “elasticità” e sempre penalizzando i lavoratori. Infatti, i salari di giugno 2007, che dovevano essere pagati entro il 15 luglio, sono stati pagati solamente il 3 agosto, con 18 giorni di ritardo. Se, rispetto all’eternità, 18 giorni sono niente, per un operaio che deve mantenere la famiglia diventano un tempo insopportabile, che gli provoca notevoli disagi.
Adesso, l’impressione che si ha è che neanche i salari di luglio 2007, che dovrebbero essere pagati entro il 15 agosto, saranno pagati puntualmente. Se ciò si verificherà, si tratterà dell’ennesima provocazione nei confronti dei lavoratori e delle loro famiglie e nei confronti di questa Organizzazione sindacale.
Ci auguriamo che le nostre impressioni siano sbagliate e che, invece, i salari saranno pagati regolarmente. Ma, affinché ciò si verifichi, è necessario che ciascuno faccia con scrupolo e senso di responsabilità la sua parte. Con la presente, quindi, chiediamo al Sindaco di Corleone di pagare la rata corrente all’Ato “Belice Ambiente”, che avrà cura di accreditarla rapidamente (e per intero) alla Sicula Ciclat, la quale provvederà a pagare i salari ai lavoratori nei tempi previsti.
Ci permettiamo di ricordare alla Sicula Ciclat che ha assunto, comunque, l’impegno a verbale di pagare in maniera “costante e regolare entro la scadenza del 15 di ogni mese” i salari ai lavoratori.
In ultimo, questa Organizzazione sindacale comunica di riservarsi di adottare tutte le possibili azioni di lotta, in caso di inadempienze".
Corleone, 9 agosto 2007

Il Segretario aziendale
(G. Mercatante)
Il Segretario della Cgil
(D. Paternostro)

2 commenti:

Giulia & Angelo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marco ha detto...

SCRUSCIU DI CARTA ASSAI E CUBARDA NIENTI.
Ma ci rendiamo conto che dopo quasi tre mesi e cioè vicini ai famosi 100 giorni nulla è cambiato????? Un sindaco Corleonese e i problemi restano ai Corleonesi.
Cosa hanno fatto:
1) Elenco di cosa si puo fare e cosa è vietato dentro la villa comunale.
2) Elenco di come si deve buttare l'immondizia .
Istruzioni per l'uso della serie fate cosi che noi non facciamo niente.
La ciclat "sguazza" a Corleone, gli operai sono sempre con i problemi di niente.
Commissione edilizia = zero
Nuovi progetti = non se ne parla
Se non fosse per i residui lasciati da Nicolosi l'immobilizzazione sarebbe totale.
ESTATE CORLEONESE? da Flebo , tanto da far dire ai nostri emigrati "salutiamo i parenti e VIAAAAA!!!!!
Chi sono ?? Associazione Pettifante di Palermo- Produzione eventi sas di Catania- Ass. Ars Nova Onlus Castronovo- Ass. Gruppo Folkoristico Gazzara di Caltavuturo- Ass. Teatro Nuovo Palermo-Ass. Musicale Bonanova- Opificio 13 Palermo-Ass Centro studi il Cantastorie Palermo-Ass culturale Daf Messina- Ass Culturale prometheus Palermo- ???? e i gruppi Corleonesi???? Cepros Ribalta. UN SINDACO CORLEONESE PER I CORLEONESI??????